Un’azienda casertana trionfa al contest di Vinitaly

‘La Masserie’ di Bellona vincitrice di ‘Artisti diVini’

E' La Masserie di Bellona l'azienda vincitrice della prima edizione del contest 'Artisti diVini' organizzato da Confagricoltura con Reale Mutua in occasione del Vinitaly per valorizzare il connubio tra arte e vino premiando le etichette realizzate da artisti affermati o emergenti. I votanti sono stati 800, le etichette artistiche in gara 27, di 18 cantine di tutta Italia.

A spuntarla è stata l'opera realizzata dall'artista napoletano Bruno Donzelli per il vino 'Oblivium', un Terre del Volturno da vitigno Casavecchia dell'azienda casertana. Al secondo posto l'etichetta del rosato 'Maria Carlotta' delle Tenute Di Fraternita, casa vitivinicola di Arezzo, seguita al terzo posto da 'Passions', Syrah dell'azienda piemontese Tenuta La Tenaglia di Serralunga di Crea, a parimerito con 'Rouge Carlò', un rosso barricato Isola dei Nuraghi dell'azienda Locci Zuddas di Monserrato (Cagliari).

Il pubblico del Vinitaly, in particolare quello più giovane, ha accolto con grande interesse il concorso, soffermandosi a commentare e votare le bottiglie nella vetrina allestita all'interno della Galleria delle Regioni nello stand di Confagricoltura. Il premio, consistente in una stele realizzata da Reale Mutua, è stato consegnato al titolare dell'azienda La Masserie, Giuseppe Carusone, dal presidente di Confagricoltura, Massimiliano Giansanti, con il vicepresidente, Matteo Lasagna, e il vicedirettore generale di Reale Mutua, Andrea Bertalot.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento