Marzo in Cgil Caserta, un mese per i diritti delle donne

Caserta - La Cgil di Caserta, attenta a tutte le problematiche legate alla tutela della donne, promuove Il mese dei diritti, rendendo speciale e unico il mese di Marzo, che sarà ricco di mobilitazioni, prima fra tutte, la giornata internazionale...

camilla bernabei

La Cgil di Caserta, attenta a tutte le problematiche legate alla tutela della donne, promuove Il mese dei diritti, rendendo speciale e unico il mese di Marzo, che sarà ricco di mobilitazioni, prima fra tutte, la giornata internazionale della donna e i temi della campagna referendaria #CON2SI. Ormai è una consuetudine quella che vede le donne – in occasione dell’otto marzo – scendere in piazza, in tutto il mondo, contro la violenza, contro le discriminazioni e contro le disuguaglianze nel lavoro. Tutto ciò col fine di rivendicare il loro diritto all’autodeterminazione e per difendere i diritti umani. La Cgil è un’organizzazione da sempre impegnata nel pretendere la parità di genere in tutta la sua completezza, a maggior ragione nel mondo del lavoro, discutendo su temi che riguardano tutti, non soltanto le donne. Basti ricordare che in termini di disuguaglianze salariali siamo tra i primi Paesi in Europa; il che rende le donne più esposte, perché la povertà e la precarietà rendono molto difficile per loro sottrarsi alla violenza maschile e tornare a una vita libera. È noto, inoltre, che le donne, insieme ai giovani, sono particolarmente penalizzate dalla crisi economica, il che sta inasprendo finanche le disuguaglianze tra le stesse donne, per esempio tra chi ha figli e chi non ne ha. “é necessario, quindi, un salto in avanti, e lo dobbiamo fare tutte insieme: donne dei sindacati, della politica, delle associazioni. La costruzione di una potente rete di donne è fondamentale per parlare un linguaggio corale, forte, non difensivo, né divisivo. – ha dichiarato Camilla Bernabei, Segretaria Confederale della CGIL Caserta - La Cgil ha scelto di mettere al centro della propria azione contrattuale e sociale il tema della dignità, della libertà, dei diritti, del lavoro e delle ingiuste disparità: in questa direzione va anche la campagna per i due SI ai referendum popolari sul lavoro, per abrogare i voucher e per la responsabilità solidale negli appalti, in cui siamo impegnati con tutte le nostre forze. Appalti e voucher riguardano la condizioni di milioni di lavoratori e lavoratrici in questo Paese. Più della metà sono donne. Ecco perché l’8 marzo non può essere e non sarà una giornata rituale, il nostro 8 marzo sarà una giornata di lotta e di confronto.

Dalle ore 9.00 allestiremo un gazebo informativo all’esterno dell’area del mercato di Caserta e resteremo in presidio per tutta la mattinata, con gazebo informativi e con il camper dei diritti - in collaborazione con l’INCA - dedicato all’assistenza ed all’informazione su lavoro, previdenza e prestazioni sociali”.

Le iniziative della Cgil, organizzate con la Flc si ripeteranno: sabato 11 marzo dalle ore 9.00 ad Aversa, in Piazza Municipio, e dalle ore 16.00 a Capua, Piazza Dei Giudici; continuerà giovedì 23 marzo, dalle ore 12.00 a Castel Volturno, nel piazzale antistante l’Istituto Comprensivo Castel Volturno Centro, a Via Occidentale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ opportuno che tutte le realtà associative e tutte le donne e gli uomini del territorio - chiamati a partecipare – apportino il loro contributo alle attività proposte – ha dichiarato Gaetanina Ricciardi, Segretaria Provinciale Flc Caserta – in particolare è importante che partecipino ad una grande assemblea promossa dalla Cgil di Caserta e dalla Flc, che si terrà venerdì 17 marzo, presso la Camera del Lavoro CGIL di Caserta, nel corso della quale si continuerà a discutere della campagna referendaria, delle rivendicazioni delle donne e del cambiamento per cui ci si sta mobilitando da tempo”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento