Jabil, invitato anche Di Maio al Consiglio. Santillo contro Zingaretti: "Solo passerelle"

Lunedì la seduta monotematica sulla crisi che rischia di portare a 350 licenziamenti

La metà dei dipendenti della Jabil è a rischio licenziamento

E’ stato convocato per lunedì alle 18.30 il consiglio comunale monotematico sulla crisi della Jabil, con la minaccia della multinazionale americana di licenziare 350 degli attuali 750 dipendenti in organico. Alla seduta del consiglio comunale di Marcianise, avanzata dai gruppi di maggioranza che sostengono il sindaco Antonello Velardi, sono stati invitati il vice premier Luigi Di Maio (ministro allo Sviluppo Economico), il sottosegretario al Mise; il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca; gli assessori regionali Sonia Palmeri (Lavoro) e Marchiello (Attività produttive); i consiglieri regionali casertani, il presidente della Provincia Giorgio Magliocca, i parlamentari campani, il prefetto di Caserta ed i rappresentanti sindacali. 

Intanto proprio sulla vicenda Jabil, dopo la visita allo stabilimento del segretario nazionale del Partito democratico Nicola Zingaretti, è arrivato anche il commento del senatore casertano Agostino Santillo dei 5 Stelle. “Sto seguendo da vicino insieme ai colleghi M5S campani la vicenda che riguarda la Jabil Circuit di Marcianise. La decisione dell’azienda di avviare la procedura di licenziamento collettivo per 350 dei 707 dipendenti del sito produttivo, contravvenendo in modo unilaterale agli accordi presi nelle sedi istituzionali, deve essere rivista. Alle inutili passerelle di chi era al governo nel quinquennio precedente e ha gestito questa situazione in maniera a dir poco approssimativa, l’Esecutivo sta rispondendo con la ricerca di soluzioni concrete. Infatti, il Ministero dello Sviluppo Economico è al lavoro per giungere ad un accordo che salvaguardi produzione e occupazione, nella speranza di trovare nei vertici della Jabil interlocutori che abbiano a cuore gli stessi obiettivi e interessi, ma che al momento hanno solo comunicato la loro indisponibilità a rivedere la decisione. Personalmente ho anche agevolato l'incontro di rappresentanti di lavoratori della Jabil direttamente dal Vice Capo di Gabinetto Giorgio Sorial che in questi giorni ha presieduto il tavolo di crisi al Mise così che potessero anche rendersi conto dello sforzo che stiamo facendo per cercare di risolvere questa delicata situazione”.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Frutti rossi ed anguria per combattere le gambe gonfie e pesanti

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

I più letti della settimana

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

  • Arrestato il cassiere dei Casalesi: smantellato il business dei cartelloni pubblicitari

Torna su
CasertaNews è in caricamento