Crisi Jabil, c'è una speranza: "4 imprenditori interessati ad investire nel sito"

Incontro al Mise tra azienda e sindacati. Guglielmi (Cgil): "Va verificata la serietà dei progetti"

I lavoratori Jabil a Roma

Si aprono nuovi spiragli per i 850 lavoratori della Jabil di Marcianise, che a settembre vedranno scadere ogni forma di ammortizzatore sociale, mentre la reindustrializzazione del sito da tempo procede a rilento. Oggi si è tenuto infatti un nuovo incontro al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma, alla presenza dei vertici dell’azienda e dei sindacati.

Come spiega il segretario generale della Fiom Cgil, Massimiliano Guglielmi, “l’azienda ha comunicato durante l’incontro che vi sono 4 imprenditori interessati al progetto di ricollocazione dei lavoratori Jabil”. Una notizia sicuramente positiva, ma il sindacato vuole vederci chiaro: “Abbiamo chiesto al Mise di supervisionare e verificare la serietà degli imprenditori proposti dall’azienda”.

I rappresentanti della Jabil torneranno mercoledì 20 giugno a Roma, per un nuovo incontro con i tecnici del Ministero in cui verranno presentati gli imprenditori disponibili ad investire sulle maestranze marcianisane. In caso di sviluppi positivi della vertenza, i sindacati incontreranno a loro volta le aziende interessate al progetto di reindustrializzazione in un vertice che dovrebbe tenersi il 25 giugno presso la sede di Confindustria a Caserta. Una serie di meeting che si chiuderà poi ancora al Ministero a Roma, il 27 giugno, dove si potrebbero mettere la base per un accordo complessivo.

Resta però sullo sfondo la minaccia più grande, ovvero la fine degli ammortizzatori sociali che lascerebbero i lavoratori Jabil privi di una qualsiasi forma di sostentamento economico. Per questo Guglielmi ha ribadito che “il nuovo ministro dello Sviluppo Economico (Luigi Di Maio, ndr) deve intervenire sulla vicenda e garantire la continuità col progetto avanzato nello scorso incontro, per un decreto di emergenza che consenta la prosecuzione degli ammortizzatori sociali nelle ‘Aree di crisi complessa’ per tutto l’anno 2018”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento