Consorzio di bacino: accordo vicinissimo per 25 dipendenti col futuro in bilico

Passeranno dal Cab di Sessa Aurunca e da Valle Telesina al Consorzio Inferiore del Volturno

Carlo Maisto, commissario del Consorzio di bonifica del Volturno

Raggiunta un'intesa di massima sul passaggio dei lavoratori del soppresso Consorzio Aurunco di Bonifica ed il Consorzio della Valle Telesina al Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno

Testimoni di questo accordo il rappresentante della Direzione Generale per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali della Regione Campania Filippo Fiasco, il commissario liquidatore del Consorzio Aurunco di Bonifica Ciro Foglia ed il Commissario Straordinario del Consorzio Generale di Bonifica del Bacino Inferiore del Volturno Carlo Maisto

Notizie positive, dunque, per le sorti lavorative di 25 dipendenti ancora in servizio presso i consorzi da sopprimere che verranno inglobati all'interno del subentrante Consorzio del Bacino Inferiore del Volturno. “Ho ribadito in passato e continuo a ribadire la mia disponibilità a salvaguardare i livelli occupazionali che interessano i 25 dipendenti derivanti dai soppressi enti consortili dell'Aurunco e della Valle Telesina tenendo fede all'impegno di assumerli presso il consorzio da me rappresentato - ha affermato Carlo Maisto - La definizione della loro realtà occupazionale é una priorità in questo clima dove si naviga a vista nel mare delle incertezze”. 

Il commissario liquidatore dell'ex CAB Ciro Foglia ha evidenziato che “la questione dei dipendenti è una priorità per la gestione liquidatoria”. Il passaggio di cantiere definitivo avverrà dopo che la Regione Campania abbia approvato ed avviato il procedimento di finanziamento coi fondi resi disponibili per un importo pari a circa 3 milioni di euro previa presentazione del Piano di Valorizzazione Territoriale già redatto nell'ambito del comprensorio di bonifica di pertinenza. 

“Il mio obiettivo é che i tempi per gli indispensabili iter burocratici si abbrevino - sottolinea Maisto - e per scongiurare l'aggravio delle inadempienze contrattuali pregresse rivendicabili dai lavoratori e riconducibili ai cessati rapporti di lavoro coi soppressi consorzi, le assunzioni avverranno ex novo ovvero i rapporti di lavoro avranno efficacia dalla data di stipula dei singoli contratti di lavoro per ciascun dipendente”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul fronte assunzioni è indispensabile il raccordo con le organizzazioni sindacali dei lavoratori al fine di definire qualifiche e mansioni. “Verrà garantito a ciascun dipendente il relativo inquadramento nel rispetto del contratto nazionale tenendo però conto anche dell'esperienza maturata e dell'apporto che ciascun lavoratore come risorsa potrà offrire nella nuova confluenza”-ha evidenziato Maisto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Tutti in fila al centro Campania: mascherine e termoscanner per entrare nei negozi | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • Dodici arresti per una truffa fiscale: una parte del 'tesoretto' da 12 milioni nel casertano

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

Torna su
CasertaNews è in caricamento