Asi Caserta, il Consiglio approva il piano delle infrastrutture

Gennaro Martone, di Portico, rinominato presidente del Collegio dei revisori Discussione a tratti animata su cui ha aleggiato l’ombra di Anthony Acconcia

Raffaella Pignetti al tavolo della presidenza del Consorzio Asi Caserta

Passa, a larga maggioranza, il Piano triennale dei lavori pubblici dell’Asi Caserta. Era uno dei temi più importanti, insieme all’approvazione del Piano economico e finanziario 2019, del consiglio generale del consorzio presieduto da Raffaela Pignetti. L’adunanza si è tenuta stamattina nella sala di via Enrico Mattei. Dieci i punti all’ordine del giorno per un’ora e mezza di discussione. Convitato di pietra, l’ex direttore generale Anthony Acconcia.

I dettagli del Piano

Rispetto all’annualità 2018, il Piano dei lavori pubblici è variato di quasi 2 milioni di euro, una parte dei quali, il 30%, sarà destinata alla manutenzione ordinaria e la restante parte, a due progetti di pubblica illuminazione, uno a Marcianise, l’altro a San Marco Evangelista. Gli interventi saranno realizzati con le quote di gestione e manutenzione dei rispettivi agglomerati. Più di 4 milioni di euro di finanziamenti esterni, invece, per il cosiddetto “Progetto batterie”, rispetto al quale Pignetti è stata più volte sollecitata dalla Prefettura. E, per un altro milione e 800mila euro, quello per il rifacimento del sistema fognario in via Della Stazione, agglomerato Aversa Nord. Il “Progetto batterie” servirà a bonificare una discarica emersa in seguito alla demolizione di una strada del cantiere per i lavori di interconnessione, iniziati nel 2004 nella zona di Marcianise. Per quanto riguarda i progetti non finanziati, ossia un tratto di viabilità nella zona di “Oro mare” e il ripristino del raccordo di Aversa Nord, si dovrà attingere alle quote di gestione e manutenzione. Da maggio 2018, l’ufficio tecnico dell’Asi ha “sformato” nove progetti per circa 16 milioni di euro, recependo gli stimoli giunti dai sindaci e dai referenti di ogni territorio. Non per tutti ci sono le coperture, "ma avere gli esecutivi nel cassetto significa essere pronti a intercettare le opportunità future", ha chiosato Nicola Tamburrino, sindaco di Villa Literno.

Chi entra, chi esce e chi resta

Prima dell’approvazione del Piano delle infrastrutture, il Consiglio ha recepito il decreto del presidente del Consiglio regionale, con cui Palazzo Santa Lucia ha riconfermato Gennaro Martone, di Portico, presidente del Collegio dei revisori dei conti. Poi, l’assemblea ha preso atto dell’uscita dal consorzio dei Comuni di Portico e di Pastorano, dell’ingresso, per il comune di Teverola, di Giuseppe D’Aiello e del subentro, per Pietramelara, del giovane vicesindaco Giovanni De Robbio.

L’ombra di Anthony Acconcia

In apertura, l’assemblea si è espressa su una rettifica proposta da Pignetti al verbale del Consiglio del 13 ottobre 2018. La correzione riguarda la comunicazione degli aventi diritto al voto di quella seduta, il cui segretario verbalizzante era l’ex direttore generale Anthony Acconcia, defenestrato lo scorso dicembre. La rettifica è stata approvata a maggioranza, ma dai toni, a tratti accessi, con cui è stato affrontato il punto è chiaro che non si tratti di un mero passaggio formale. Insomma, la storia non finisce qui.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Raid vandalico al comitato elettorale del candidato della Lega

  • Attualità

    Invasione di turisti alla Reggia, lunghe code per il 25 aprile | FOTO

  • Cronaca

    L'ex sindaco torna libero prima delle elezioni

  • Cronaca

    Ruba corrente per alimentare il bunker del boss

I più letti della settimana

  • Poker online e scommesse illegali: 80mila euro nella cassa del clan

  • Sparatoria dopo il colpo, fuga sull'Appia

  • La tragedia di Pasquetta: è morto il medico Zinzaro

  • Imprenditore dei Casalesi al servizio dei Piccolo, Buttone: "Volevo ucciderlo"

  • Truffatrice incastrata nell'ufficio postale finisce alla sbarra

  • Ha ospitato il boss latitante per un debito nella "bisca dei vip"

Torna su
CasertaNews è in caricamento