Bassolino e Sofia Loren all'inaugurazione di Oromare

Marcianise - Taglio del nastro, ieri a Marcianise di 'Oromare'. Un centro produttivo che conta 200 piccole e medie imprese, un investimento di 75 milioni di euro e un obiettivo: unire chi opera nel comparto orafo campano con le imprese del corallo...

Taglio del nastro, ieri a Marcianise di 'Oromare'. Un centro produttivo che conta 200 piccole e medie imprese, un investimento di 75 milioni di euro e un obiettivo: unire chi opera nel comparto orafo campano con le imprese del corallo dell'area di Torre del Greco.
Un'inaugurazione con Sofia Loren, con il presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, e che, come sottolineato dal presidente di 'Oromare', Gino De Luca, rappresenta solo un primo passo. Due, infatti, le articolazione territoriali di 'Oromare' che saranno gestite unitariamente: a Marcianise e Torre del Greco, la cui apertura è prevista nel 2008. Un modo di fare sistema, dunque, per affrontare, in maniera più competitiva il mercato globale. L'obiettivo è, infatti, "razionalizzare" l'attività manifatturiera della filiera. Millecinquecento gli addetti previsti; una superficie di 150mila metri quadrati, un consorzio, ha sottolineato Bassolino, "che fa dello stile, del gusto e della bellezza la propria missione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
"Un consorzio - ha aggiunto il Governatore - dove l'antica tradizione torrese stabiese si coniuga con l'innovazione e la modernità. Un polo di eccellenza per la lavorazione del corallo e del cammeo, ma anche delle perle, delle pietre preziose e delle pietre dure". Un consorzio che, ha sottolineato Bassolino, "punta a promuovere la commercializzazione diretta dei gioielli legati alla lavorazione del corallo sui mercati asiatici e americani". Iniziative, come quelle di oggi, che la stessa Loren ha definito "importanti", che servono alla Campania. I gioielli che preferisce, ammette la Loren, sono i suoi figli ma un passaggio lo dedica innanzitutto al corallo: "è una pietra magica, quando una donna la indossa si illumina tutto il viso. E' bello". A chi le chiede se abbia mai pensato di realizzare una linea di gioielli firmata Sofia Loren, l'attrice risponde: "so fare soltanto il cinema, le cose finanziarie non le conosco, assolutamente no". Neanche per 'Oromare'? "Oromare probabilmente - aggiunge - sono oggi madrina perchè mi fa piacere venire qui, abbracciare il pubblico, è sempre una gioia venire qui, sempre sempre sempre".
Alla Loren il consorzio ha regalato un gioiello, un cammeo di conchiglia, con ebano e diamanti. "Mi fa piacere stare qui, aiutare, se posso, la mia terra - ha concluso la Sofia nazionale - e poi quando sono accanto a Bassolino sono sempre molto felice perchè so che fa delle cose straordinarie''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento