Bit: L'UNPLI protesta per l'esclusione delle Pro Loco

Sant'Arpino - “Chi pensa di promuovere la nostra provincia senza il coinvolgimento delle ProLoco, straordinaria testimonianza di impegno e valorizzazione delle risorselocali, dimostra semplicemente di non avere a cuore lo sviluppo turistico...

“Chi pensa di promuovere la nostra provincia senza il coinvolgimento delle ProLoco, straordinaria testimonianza di impegno e valorizzazione delle risorselocali, dimostra semplicemente di non avere a cuore lo sviluppo turistico diTerra di Lavoro”. Franco Pezone, presidente del comitato provincialedell’UNPLI Caserta (Unione Nazionale Pro Loco d’Italia), non nasconde la suaamarezza per l’esclusione delle Pro Loco dallo stand casertano (promosso daProvincia, Comune, Camera di Commercio) che sarà presente alla borsa delturismo di Milano. “Se è vero come è vero che sono state coinvolteassociazioni sicuramente meritevoli ma non del tutto attinenti con il turismo – aggiunge Pezone – non si capisce poi perché si escludono quei soggetti, quali le Pro Loco, che quotidianamente lavorano, gratuitamente e tra milledifficoltà, per concretizzare un effettivo sistema turistico nei rispettiviterritori di appartenenza. Si deve proprio a questi sodalizi il recupero diimportanti testimonianze del nostro passato e la conservazione di monumenti etradizioni altrimenti destinate a finire”. Pezone non intende far passaresottovoce questa vicenda e per il prossimo fine settimana ha convocato un tavoloprovinciale aperto a tutte le Pro Loco per “intraprendere insieme delleiniziative di vibrata protesta e dissenso”. L’Assemblea, precisamente, siterrà il 17 febbraio a Caiazzo presso la nobile sede di Palazzo Mazziotti. “In quella sede – conclude Pezone - ribadirò la volontà dell’UNPLI Caserta di sostenere le ragioni delle Pro Loco in questa fase di cambiamento perrenderle sempre più soggetto promotore e custode di ‘Turismo – Arte –Cultura – Tradizioni’”. Intanto lo scorso sabato si è riunito presso il Centro Servizi Turistici diRuviano, ospite della locale Pro Loco Raiano, il comitato direttivo dell’Unplidi Caserta. Gli argomenti principali dell’incontro sono stati la relazionesulle attività svolte nel 2006 a favore delle Pro Loco casertane e laprogrammazione per il 2007. Molti i progetti già avviati e a pieno regime, tracui si segnala il Concorso Arteteca, che si inserisce nel programma di PULCI NELLA MENTE, destinato alle scuole di ogni ordine e grado della Provinciadi Caserta e approvato dal Ministero della Pubblica Istruzione. Di egualerilievo la progettazione di interventi formativi realizzati grazie allepossibilità offerte dalla Legge n. 383 per le associazione di promozionesociale e l’adozione della UNPLI Card da tutte le Pro Loco aderenti, collegataad una serie di convenzioni nazionali e provinciali.L’intesa conl’Associazione ‘30 ore per la vita’ consentirà poi la realizzazione di unprogetto di alta valenza sociale destinato alla raccolta fondi per la ricercascientifica sulle più gravi malattie invalidanti quali la sclerosi multipla.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento