Questore Casabona incontra direttivo degli industriali

Caserta - Le problematiche legate alla sicurezza e, più in generale, le difficoltàconnesse alle attività imprenditoriali in un territorio connotato da una fortepresenza malavitosa sono state al centro dell'incontro, questa sera...

Le problematiche legate alla sicurezza e, più in generale, le difficoltàconnesse alle attività imprenditoriali in un territorio connotato da una fortepresenza malavitosa sono state al centro dell'incontro, questa sera, pressoConfindustria Caserta, del questore Carmelo Casabona con i membri del Consigliodirettivo dell'associazione datoriale.Un incontro che - per la profonda analisi socio-politica dei fenomeni mafioso ecamorristico fatta dal primo dirigente della polizia casertana - è andato benoltre la semplice visita di cortesia, che pure usa in questi casi. "Il questore ha fatto un'analisi lucida e profonda - ha infatti commentato ilpresidente di Confindustria Caserta, Carlo Cicala - che fa immaginare unaprecisa strategia di contrasto dei più odiosi fenomeni malavitosi, che rendonodifficile peraltro la vita non tanto o non soltanto alle imprese e alle attivitàcommerciali, ma agli stessi cittadini". Dal suo canto, il questore ha più volte ribadito di essere particolarmentesoddisfatto del taglio "più sostanziale che formale" assunto da questa visita. Su un punto, del resto, industriali e questore si sono trovati immediatamented'accordo. E cioè che le problematiche legate allo sviluppo economico, in unpaese normale, non dovrebbe mai essere associato a quello della sicurezza.Insomma, la delinquenza non dovrebbe mai incidere sullo sviluppo economico. Seciò accade, se questo avviene in Campania, in Sicilia, in Calabria è evidenteche siamo in presenza di un'anomalia, la quale richiede - al di là dellapresenza delle forze dell'ordine sul territorio, che pure sono importanti -innanzitutto una risposta culturale."E la prima risposta da dare è quella di non cedere, di non apparireintimoriti", ha detto il questore. "Lo so, conosco i metodi dei delinquenti,dapprima è dura, si soffre anche di più, ma di fronte al muro fermo che saremoin grado di ergere, vedrete che nessuno si farà più avanti". E ha aggiunto: "Credetemi, la camorra non è imbattibile, abbiamo abbattuto benaltri santuari". "Per quanto mi riguarda", ha concluso infine il questore Casabona, "perqualsiasi evenienza, sappiate che troverete sempre la polizia al vostro fianco.Qui a Caserta - ha detto - ho trovato degli ottimi poliziotti, investigatoricapaci: insieme troveremo le forme e le strategie più idonee per affrontarerisolvere qualsiasi problema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento