LIBERALIZZAZIONI: ACCELERARE SU GAS,

(Roma) Estremamente positiva la posizione del Ministro Linda Lanzillotta, che ha ribadito l’autonomia degli Enti Locali nella scelta del gestore dei servizi pubblici locali. Anche da parte nostra: massima apertura alla concorrenza e NO alla...

(Roma) Estremamente positiva la posizione del Ministro Linda Lanzillotta, che ha ribadito l’autonomia degli Enti Locali nella scelta del gestore dei servizi pubblici locali. Anche da parte nostra: massima apertura alla concorrenza e NO alla privatizzazione forzata. Ma quando si parla di concorrenza nell’energia, bisogna pensare al nodo della produzione e della commercializzazione del gas. C’è un nodo irrisolto a monte della filiera. Un nodo verso il quale lo Stato può fare molto, essendo l’azionista di riferimento degli ex-monopolisti.E’ la posizione di Mauro D’Ascenzi, presidente aggiunto di Federutility (la federazione che riunisce le oltre 550 aziende dei settori idrico ed energetico) alle dichiarazioni rilasciate nel pomeriggio dal Ministro per gli Affari Regionali, Linda Lanzillotta. “non è il caso della Lanzillotta – continua D’Ascenzi – che sulla riforma dei servizi pubblici ha sempre dimostrato una visione ampia, ma c’è chi confonde il concetto di liberalizzazione dell’energia con questioni legate alle contese sulle reti locali, ai tubi del gas di piccoli comuni. La vera concorrenza si avrà con i miliardi di metri cubi di gas che potrebbero circolare nella rete, altrimenti avremo solo una marginalizzazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Psicosi coronavirus, caso sospetto in ospedale: attivato il protocollo sanitario

  • Mamma costretta a fare orge per mantenere la figlioletta: "Se smetti ti uccidiamo"

  • Latitante arrestato in una villetta del casertano, in manette anche un commerciante

  • Sevizie dopo le proposte in chat, la 'sorpresa' su viale Carlo III: ecco come ha agito la baby gang

Torna su
CasertaNews è in caricamento