Finalmente luci sul Castello Aragonese

Ischia - E' il Castello Aragonese, ma soprattutto il simbolo pereccellenza di Ischia nel mondo. Una cartolina che nel corso delle vacanzenatalizie appena trascorse che hanno fatto registrare un boom dipresenze decisamente andato aldilà di ogni...

E' il Castello Aragonese, ma soprattutto il simbolo pereccellenza di Ischia nel mondo. Una cartolina che nel corso delle vacanzenatalizie appena trascorse che hanno fatto registrare un boom dipresenze decisamente andato aldilà di ogni più rosea prospettiva èrimasto illuminato anche nelle ore serali e notturne. Una circostanza chemagari altrove costituirebbe norma ma che sullisola verde harappresentato uneccezione (anche perché la struttura non è di proprietàcomunale o statale ma degli eredi Mattera e dunque gestito come un beneprivato a tutti gli effetti), naturalmente graditissima da residenti eturisti. Luci sul Castello grazie ad uniniziativa privata fortementevoluta dal consorzio Ischia Isola, che si è accollata le spese. Ma lepifania ha portato via tutte le feste e con essa anche le luci sulmonumento isolano. Luci che si sono spente, al contrario di quelle sullapolemica e sul dibattito su unilluminazione annuale che sullisolaimpazzano alla grande. Per rivendicare quel colpo docchio cheapporterebbe non pochi benefici allimmagine turistica, si è svoltaaddirittura una fiaccolata cui ha partecipato un centinaio di cittadini,capitanati proprio dal presidente di Ischia Isola, Gerardo De Rosa. Unamanifestazione di piazza alla quale però non ha preso parte nessunesponente politico dei sei Comuni ischitani, e questo ha lasciatodecisamente lamaro in bocca agli organizzatori che si aspettavano unmaggiore coinvolgimento del mondo istituzionale. Ad ogni modo non ci siferma qui, lobiettivo è quello di tenere acceso ventiquattro ore suventiquattro il consorzio anche nel periodo che va da maggio a settembre.Abbiamo già comunicato al commissario prefettizio ed a tutte le autoritàcompetenti che siamo pronti a coprire il cinquanta per cento delle spesenecessarie spiega lo stesso De Rosa e speriamo che anche il mondoimprenditoriale ci dia un sostegno a condurre in porto questo ambiziosoprogetto. Altrimenti vorrà dire che ci sottoporremo ad un ulterioresacrificio, ma comunque riusciremo a portare a compimento il nostroprogetto che arrecherà benefici allintera collettività.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento