Turismo, 52 milioni di finanziamenti alle imprese

Napoli - Pubblicato oggi sul sito internet della Regione l'elenco delle imprese turistiche ammesse a finanziamento per acquisto di immobili e di nuove tecnologie, impianti e macchinari, nonché per la realizzazione di opere murarie. Lo...

Pubblicato oggi sul sito internet della Regione l'elenco delle imprese turistiche ammesse a finanziamento per acquisto di immobili e di nuove tecnologie, impianti e macchinari, nonché per la realizzazione di opere murarie. Lo stanziamento, pari complessivamente a 52.416.486 euro provenienti da risorse europee, è stato interamente assorbito, con un eccedenza di domande per ulteriori 49 milioni.
Grazie a questi incentivi saranno creati nei prossimi 20 mesi circa 1000 nuovi posti letto, distribuiti in 48 diverse aziende turistiche. Le strutture alberghiere ed extralberghiere - ubicate nei comuni delle cinque province campane ricadenti nelle aree a vocazione turistica dove sono in corso di attuazione i Progetti integrati turistici, i Progetti integrati "Grandi Attrattori Culturali" e degli "Itinerari Culturali" ed il Parco Nazionale del Vesuvio - potranno così attuare programmi di investimento relativi ad alberghi, motel, villaggi albergo, villaggi turistici, campeggi, residenze turistico alberghiere, affittacamere, case ed appartamenti per vacanze, case per ferie, ostelli per la gioventù, country house, rifugi di montagna e case religiose di ospitalità, centri sale e strutture congressuali, strutture ricreative per il tempo libero, impianti natatori e stabilimenti balneari.
Il bando completa le iniziative messe in campo con la misura 4.5 del POR Campania in favore delle piccole e medie imprese, per un totale di circa 150 milioni di euro stanziati negli ultimi 18 mesi (il precedente bando del 2005, con uno stanziamento di 97.797.880 euro aveva visto ammessi a finanziamento 234 progetti finalizzati all'ampliamento dell'offerta alberghiera ed extralberghiera nella regione) .
"Con il completamento della programmazione turistica, si dota la Campania, grazie all'iniziativa del 2005 e a quella attuale, complessivamente di 2.600 nuovi posti letto, con una crescita complessiva della nostra ricettività pari al + 9.17 per cento" - ha dichiarato l'assessore al Turismo ed ai Beni Culturali, Marco Di Lello.
"Rendere competitiva la Campania - ha aggiunto Di Lello - significa consentire ai turisti di poter scegliere tra molteplici strutture. In questo modo si potenzia l'offerta, migliorando i servizi e rendendo la regione più accogliente. Superato il deficit quantitativo dobbiamo ora puntare sulla qualità, nella consapevolezza che é questo il terreno su cui possiamo confrontarci con altre importanti località mediterranee".

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

Torna su
CasertaNews è in caricamento