Battaglia legale su mozzarella Puglia, Regione Campania e Consorzio tutela annunciano azioni a tutela bufala campana Dop

In riferimento alla proposta di riconoscimento della denominazione di origine protetta "Mozzarella di Gioia del Colle", pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 28 agosto, la Regione Campania "si oppone fermamente poiché ritiene che la...

mozzarella ailano dop

In riferimento alla proposta di riconoscimento della denominazione di origine protetta "Mozzarella di Gioia del Colle", pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 28 agosto, la Regione Campania "si oppone fermamente poiché ritiene che la denominazione proposta violi quanto stabilito in materia dalla normativa europea". "La denominazione in questione è, infatti, in parte omonima a quella della DOP "Mozzarella di Bufala Campana", nome già iscritto nel registro stabilito a norma dell'articolo 11 del Regolamento UE 1151/2012" spiega Franco Alfieri, Consigliere del presidente della Regione, De Luca, per l'Agricoltura, Foreste, Caccia e Pesca. "Porremo in essere tutte le azioni necessarie per tutelare la mozzarella di bufala campana DOP, prodotto di punta del nostro agroalimentare. Saremo al fianco dei produttori e dell'intera filiera per sostenere le loro legittime ragioni ed evitare cosi che i consumatori siano tratti in inganno", aggiunge Alfieri.

Il presidente del Consorzio di tutela della mozzarella di bufala campana Dop, Domenico Raimondo, dichiara: "Siamo pronti a tutelare gli interessi della denominazione, è l’essenza

del nostro compito. La Regione Campania ha dimostrato prontezza e sensibilità intervenendo sulla vicenda con fermezza. E' quanto faremo anche noi. Il consorzio sta valutando tutti gli atti nel dettaglio, anche perché solo il 28 agosto è stato pubblicato il documento in gazzetta ufficiale. Decideremo tutti insieme le forme di azione da intraprendere nel cda fissato per la prossima settimana. Ma al di là dei ricorsi e delle soluzioni giuridiche, quello che noi auspichiamo è un confronto tra la Regione Campania, la Regione Puglia (territorio interessato anche alla nostra Dop con una parte della provincia di Foggia) e il ministero per trovare una soluzione condivisa che non scateni guerre e non crei confusione tra i consumatori".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento