Una App per i parcheggi, ma la Ztl dovrà essere ampliata

Area pedonale e sosta selvaggia ma non solo: si vuole mettere mano anche al piano traffico

Un nuovo piano traffico, la necessità di ‘rendere omogenea’ la zona a traffico limitato (negli orari e negli spazi) ed una soluzione nei parcheggi. E’ il triplice asse sul quale dovrà lavorare il Comune di Caserta al termine di una settimana densa di riflessioni sulle scelte da prendere nei prossimi mesi. E’ naturale che le tre cose camminano insieme, ma dovranno essere affrontati per step.

Il nodo più grande, però, è sicuramente quello della zona a traffico limitato, anche perché martedì è in programma un incontro tra Comune e commercianti del centro che si attendono risposte sulla richiesta di modifica della Ztl tra corso Trieste e via Gasparri. Ma la prospettiva non è delle migliori. Perché in settimane si è tenuto un incontro a Roma tra il vice sindaco Franco De Michele ed i rappresentanti del Ministero proprio sulla questione Ztl. E dalla Capitale è giunta un’indicazione chiara: l’area senza automobili deve essere allargata, sia come tratti che come orari. Ma, soprattutto, si deve mettere mano al piano traffico di Caserta, che risale ad oltre 20 anni fa (tranne piccole modifiche successive).

Bisogna guardare tutto a 360 gradi, dunque, per cercare di trovare una soluzione che possa andare incontro alle esigenze di tutti. E per venire incontro ai commercianti, ci potrebbe essere l’apertura diretta di un dialogo coi proprietari e gestori dei parcheggi a pagamento. Li ha già incontrati l’assessore Emiliano Casale che ha detto di aver trovato “imprenditori pronti ad aprire un dialogo coi rappresentanti dei commercianti per cercare di trovare soluzioni omogenee che possano portare vantaggi a tutti”.

Certo ci sarà bisogno di un maggiore controllo contro i parcheggiatori abusivi che, soprattutto nelle ore notturne del week end, assediando le strade a ridosso della ferrovia e del centro, e poi capire come permettere a tutti gli automobilisti di trovare parcheggio nel minor tempo possibile. In questa ottica l’assessore Casale ha garantito che potrà essere utile anche l’App che il Comune di Caserta sta per lanciare attraverso la quale si potrà cercare un parcheggio libero direttamente, senza necessità di girare con l’auto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

Torna su
CasertaNews è in caricamento