Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

Le nuove positività sono tra loro collegate. Attivato il protocollo sanitario

C’è un nuovo tampone positivo al Covid-19 a Falciano del Massico. Ad annunciarlo è il sindaco Erasmo Fava: “Con grande rammarico corre l'obbligo di comunicare all'intera cittadinanza che sono stato appena informato dagli organi competenti di un caso di positività al Covid-19. E’ stata attivata l'intera procedura per il contenimento del virus ricostruendo gli spostamenti degli ultimi giorni del soggetto interessato. Siamo in contatto costante con l'ASL e le forze dell'ordine che si stanno occupando del monitoraggio per verificare la presenza di altri casi sul territorio sperando che nelle prossime ore non risultino altre positività”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La positività riscontrata al coronavirus sembra essere collegata a Mondragone. Da un soggetto che si è sottoposto a screening volontario nei camper sanitari allestiti nei prezzi della ‘zona rossa’ dei Palazzi Cirio è emersa una positività che ha portato l’Asl ad effettuare anche ulteriori test a Falciano, dove la persona lavora. E da lì è emerso il nuovo caso. E’ stata attivata l'indispensabile procedura sanitaria per la verifica di ulteriori contagi. Ad oggi, dunque, a Mondragone due sono le riscontrate positività al Covid-19 al di fuori della zona rossa. Positività emerse grazie allo screening di massa a cui si sono sottoposti i cittadini mondragonesi e non. Si tratta sempre di positivi asintomatici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento