Strangola la moglie e si uccide: le telecamere Rai in città

La trasmissione La Vita in Diretta a San Marcellino dopo la tragedia

Antonio Topa ed Immacolata Stabile con la giornalista Rai Lucilla Masucci

Le telecamere di Rai Uno si accendono in via Marsala a San Marcellino, per un servizio della trasmissione ‘La vita in diretta – edizione estate’, condotta da Francesca Fialdini. La troupe del famoso format della televisione ammiraglia è stata prima in Municipio per parlare con il sindaco Anacleto Colombiano e poi, dalle 17.20, ha intervistato una parente di Antonio Topa, il 51enne che ieri ha prima ucciso la moglie, Immacolata Stabile, 48enne, prima di togliersi la vita.

La giornalista de ‘La vita in diretta’ ha chiesto ai presenti informazioni sull’omicidio-suicidio, chiedendo anche quale possa essere veramente il movente. Si tratta di una tragedia che ha sconvolto tutta la piccola comunità di San Marcellino. Nella giornata di ieri a lanciare l’allarme erano stati i due figli della coppia dopo aver trovato senza vita sia la propria mamma che il proprio papà.

Sembrerebbe che alcuni vicini abbiano sentito delle urla, come se prima della tragedia ci fosse stata una violenta lite. A fare chiarezza saranno gli investigatori che ritengono che Topa abbia strangolato la moglie a mani nude al culmine di un litigio tra le 24 di domenica e la una di notte di lunedì. Le salme sono ancora sequestrate a disposizione dell’autorità giudiziaria. E di conseguenza non è ancora stata definita nemmeno la data dei funerali.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

Torna su
CasertaNews è in caricamento