Sesso con bambine, il sociologo chiede il rito abbreviato

Il gip aveva disposto il giudizio immediato dopo l’arresto

Ha chiesto di essere processato col rito abbreviato il sociologo di Piedimonte Matese accusato di violenza sessuale ai danni di tre bambine di 7 e 8 anni. Per lui il giudice per le indagini preliminari aveva disposto il giudizio immediato dopo l’arresto, ma l’imputato ha scelto il rito alternativo che è stato fissato a settembre davanti giudice per le udienze preliminari Dello Stritto del tribunale di Santa Maria Capua Vetere. 

Secondo il magistrato della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, il 62enne, oltre ad aver fatto sesso con una bambina di 8 anni, avrebbe tentato di avere anche un rapporto orale con la piccola, che però sarebbe riuscita a sfuggire alle grinfie dell’uomo. Il quale, però, come se nulla fosse, avrebbe continuato per anni ad abusare di quelle piccole ragazzine che frequentavano la casa di una parente ad Alife dove si recavano per fare i compiti il pomeriggio dopo la scuola. Una casa che era diventata per loro la “casa dell’orrore”. In un altro caso, la bambina veniva presa in braccio e con la scusa di vedere i video sul computer o suonare la chitarra, l’uomo si muoveva come a simulare un rapporto sessuale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento