Il sindaco caccia l'assessore dalla giunta: ecco il sostituto

Colombiano: "E' venuto meno il rapporto fiduciario"

Sergio Verdino e Luigi D'Aniello

“E’ venuta meno la ‘fiducia’ sulla idoneità del nominato a rappresentare gli indirizzi del sindaco delegante ed a perseguirne gli obiettivi programmatici”: con questa motivazione il primo cittadino di San Marcellino ha revocato l’assessorato al consigliere comunale Luigi D'Aniello.

Nel decreto firmato proprio dal capo dell’esecutivo viene comunque sottolineato “l’apprezzamento per l’impegno profuso durante il periodo assessorile” ma da oggi D’Aniello non farà più parte della giunta. Era stato nominato lo scorso 7 settembre ed aveva ottenuto le deleghe a Servizi sociali alla persona; Politiche della famiglia; Politiche per l’immigrazione e Rapporti di carattere sociale: al suo posto entra in esecutivo il consigliere Sergio Verdino, che praticamente ottiene anche le stesse deleghe dell'assessore revocato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

Torna su
CasertaNews è in caricamento