Il sindaco caccia l'assessore dalla giunta: ecco il sostituto

Colombiano: "E' venuto meno il rapporto fiduciario"

Sergio Verdino e Luigi D'Aniello

“E’ venuta meno la ‘fiducia’ sulla idoneità del nominato a rappresentare gli indirizzi del sindaco delegante ed a perseguirne gli obiettivi programmatici”: con questa motivazione il primo cittadino di San Marcellino ha revocato l’assessorato al consigliere comunale Luigi D'Aniello.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel decreto firmato proprio dal capo dell’esecutivo viene comunque sottolineato “l’apprezzamento per l’impegno profuso durante il periodo assessorile” ma da oggi D’Aniello non farà più parte della giunta. Era stato nominato lo scorso 7 settembre ed aveva ottenuto le deleghe a Servizi sociali alla persona; Politiche della famiglia; Politiche per l’immigrazione e Rapporti di carattere sociale: al suo posto entra in esecutivo il consigliere Sergio Verdino, che praticamente ottiene anche le stesse deleghe dell'assessore revocato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sfondata la quota dei mille casi in Campania

  • Coronavirus, 20 casi nuovi. In Campania 956 contagiati

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, donna contagiata a Santa Maria Capua Vetere

  • Pasqua in quarantena per il coronavirus. De Luca proroga l'isolamento

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

Torna su
CasertaNews è in caricamento