ELEZIONI AL VELENO Vandalizzati i manifesti del pronipote di Mussolini

La denuncia del candidato alle Europee per Fratelli d'Italia: "Sono stati gli sfigati rossi"

I manifesti vandalizzati di Caio Mussolini

Si conferma alta la tensione ad Aversa in vista delle elezioni, e non solo quelle comunali. Dopo i ripetuti atti vandalici avvenuti nelle scorse settimane ai danni di candidati della Lega, questa volta tocca a ad un altro esponente della destra.

Come denunciato da Caio Giulio Cesare Mussolini, pronipote del Duce in campo per Fratelli d’Italia nella circoscrizione Sud, nei giorni scorsi sono stati danneggiati alcuni suoi manifesti elettorali per le Europee. 

Nel mirino del candidato della Meloni sono finiti “i soliti sfigati rossi”, come vengono definiti gli autori del raid. “Invece di affiggere i propri manifesti - accusa Mussolini - danneggiano quelli degli altri. Il loro odio contro il tricolore é solo benzina per i nostri cuori. Ad Aversa come altrove, noi andiamo avanti più forti di prima. Vogliamo cambiare l’Europa e difendere l’interesse nazionale a Bruxelles dopo anni persi a fare gli scendiletto di Francia e Germania”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Ergastolo per il complice del killer di Vincenzo

  • Cronaca

    Inchiesta ‘The Queen’, svolta nel processo ai sindaci: gli imputati ‘si separano’

  • Cronaca

    Camorra, confermate le accuse per la moglie del boss

  • Attualità

    Lampis lascia la Reggia con numeri positivi. "A marzo 20mila visitatori in più rispetto al 2018"

I più letti della settimana

  • Chef della Movida casertana picchiata con pugni e mazze

  • A Pineta Grande una tecnica all'avanguardia per la colonscopia

  • 'Contrabbando' di auto di lusso, stangata per i professionisti casertani

  • Omicidio in clinica: soffocato con l'ovatta mentre dorme

  • Assalto armato alle Poste in pieno giorno

  • Falsi incidenti, la Procura chiede il processo per 67 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento