Vaccini vietati alle bufale: imprenditori assolti

I giudici hanno scagionato i Cantile accusati di aver somministrato l'Rb51

Le bufale per la produzione di latte per la mozzarella

Continuano i processi per i vaccini vietati sulle bufale e le sentenze assolutorie. Stavolta ad essere scagionati dai giudici i fratelli Antonio e Giovanni Cantile, entrambi di Casapesenna e titolari di un'azienda bufalina a Cancello ed Arnone.

I Cantile erano accusati di aver somministrato alle bufale per la produzione di latte per la mozzarella il farmaco Rb51 che, ad avviso della Procura, nascondendo la brucella avrebbe provocato l'adulterazione di sostanze alimentari e con l'imputazione, per gli imprenditori, di commercio di sostanze alimentari nocive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I giudici della seconda sezione penale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, presidente Rosetta Stravino, hanno accolto le tesi dell'avvocato difensore Bernardo Diana che è riuscito a dimostrare ai giudici della seconda sezione collegiale del tribunale di Santa Maria Capua Vetere la mancanza di un fondamento scientifico riguardante la nocività del farmaco. Il pubblico ministero aveva invocato 6 mesi a testa per i due imputati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento