Esplode la bombola a gas, ustionato nell'incendio

Le fiamme divampate in un casolare abbandonato trasformato in casa da una famiglia

Poteva causare una strage l’episodio verificatosi questa notte in un casolare abbandonato a Polvica, frazione di San Felice a Cancello al confine col Nolano. All’interno della struttura è avvenuta infatti una deflagrazione causata dal malfunzionamento di un rudimentale impianto a gas costruito da un uomo di origini albanesi, che viveva nel casolare assieme alla famiglia.

Al momento dello scoppio all’interno del ‘capannone’ c’era solo il capofamiglia, rimasto ustionato dalla deflagrazione e trasportato in ambulanza all’ospedale di Nola, dove è tutt’ora ricoverato. I rilievi sul posto sono stati effettuati dai vigili del fuoco, che hanno provveduto anche allo spegnimento dell’incendio provocato dall’esplosione, e i carabinieri di Nola e Maddaloni.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

Torna su
CasertaNews è in caricamento