Esplode la bombola a gas, ustionato nell'incendio

Le fiamme divampate in un casolare abbandonato trasformato in casa da una famiglia

Poteva causare una strage l’episodio verificatosi questa notte in un casolare abbandonato a Polvica, frazione di San Felice a Cancello al confine col Nolano. All’interno della struttura è avvenuta infatti una deflagrazione causata dal malfunzionamento di un rudimentale impianto a gas costruito da un uomo di origini albanesi, che viveva nel casolare assieme alla famiglia.

Al momento dello scoppio all’interno del ‘capannone’ c’era solo il capofamiglia, rimasto ustionato dalla deflagrazione e trasportato in ambulanza all’ospedale di Nola, dove è tutt’ora ricoverato. I rilievi sul posto sono stati effettuati dai vigili del fuoco, che hanno provveduto anche allo spegnimento dell’incendio provocato dall’esplosione, e i carabinieri di Nola e Maddaloni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arrestato il patron della 'Clinica Pineta Grande'

  • Bollo auto, quando pagarlo e come ottenere la riduzione nel 2020

  • Terribile schianto sulla Nola-Villa Literno: due feriti gravi

  • Reddito di cittadinanza, sospiro di sollievo per 100mila beneficiari

  • Bollo, sconto del 10% anche a Caserta: ecco come averlo

  • Non supera il test di Medicina, il giudice ordina all’Università di farle ripetere la prova

Torna su
CasertaNews è in caricamento