Truffa dello specchietto: condanna definitiva per un 41enne

I giudici della Cassazione confermano la pena di 6 mesi. Il raggiro ai danni di un pensionato

La truffa dello specchiettoi

Truffa dello specchietto. per questo motivo è stato condannato in via definitiva a sei mesi Giovanni S., 41 anni di Caserta.

L'uomo aveva deciso di inserirsi nel business delle truffe in Piemonte, in provincia di Alessandria. Secondo l'accusa avrebbe allentato consapevolmente lo specchietto della propria Alfa Romeo per poi fermare un anziano ed accusarlo di avergli danneggiato l'auto accordandosi con la vittima per la cifra di 250 euro. Ma il pensionato avvertì i familiari che chiamarono la polizia che scoprì il raggiro. 

Adesso, dopo aver patteggiato la pena, il 41enne si è rivolto ai giudici della Cassazione che hanno rigettato il ricorso in quanto inammissibile proprio per il rito scelto. Il truffatore casertano è stato condannato anche a versare 3mila euro in favore della Cassa delle Ammende. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il giorno del contagio in Campania: 24enne di Caserta positiva al test

  • Coronavirus, De Luca chiude le scuole in tutta la Campania

  • Coronavirus, scuole chiuse a Caserta. La 24enne 'positiva' trasferita al Cotugno

  • Coronavirus, i sindaci chiudono le scuole per tutta la settimana

  • Psicosi coronavirus, monitorati altri 2 casi nel casertano. Sono rientrati dal Nord nelle ultime ore

  • Coronavirus, il medico casertano: "E' aggressivo solo in alcuni casi. Niente panico, solo piccole precauzioni"

Torna su
CasertaNews è in caricamento