"Testimoni" di finti incidenti stradali, in 39 finiscono a processo

Sono finiti alla sbarra per una truffa alle assicurazioni

Il processo si sta svolgendo al Tribunale di Caserta

Sono 39 gli imputati che sono finiti dinanzi al giudice monocratico della sezione distaccata di Caserta del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere per truffa alle assicurazioni.

Sono finiti alla sbarra: Concetta Addeo, 36 anni di Brusciano; Oreste Addeo, 69 anni di Mondragone; Vincenzo Amato, 44 anni di Sessa Aurunca; Letizia Bertone, 58 anni di Mondragone; Antonio Crolla, 60 anni di Sessa Aurunca; Vincenzo Cariello, 46 anni di San Leucio del Sannio; Francesco Cariello, 38 anni di Santa Maria la Fossa; Francesco Di Marzo, 69 anni di Cellole; Gennaro De Galizia, 62 anni di Pontecorvo; Marianna Di Mare, 32 anni di Minturno; Vincenzo De Pippo, 40 anni di Pignataro Maggiore; Mario Di Francesco, 51 anni di Carinola; Francesco De Luca, 62 anni di Calvera; Bianca Esposito, 34 anni di Minturno; Anna Esposito, 29 anni di Minturno; Antonio Fiore, 45 anni di Cellole; Franco Fastoso, 59 anni di Sessa Aurunca; Velia Fastoso, 28 anni di Sessa Aurunca; Giovanni Fava, 33 anni di Sessa Aurunca; Pietro Giacchero, 57 anni di Sessa Aurunca; Giovanna Grasso, 34 anni di Santa Maria la Fossa; Elena Morrone, 61 anni di Sessa Aurunca; Francesco Martusciello, 34 anni di Minturno; Vincenzo Martusciello, 61 anni di Minturno; Maddalena Magliocca, 37 anni di Pignataro Maggiore; Enrico Moroni, 34 anni di Minturno; Sergiu Romica Nistor, rumeno di 30 anni residente a Cellole; Giuseppe Pisano, 62 anni di Mondragone; Simone Ricci, 44 anni di Minturno; Giovanni Rotelli, 61 anni di Minturno; Simeone Virgilio Rotondo, 61 anni di Caserta; Valeria Rossillo, 42 anni di Castelforte; Giuseppe Russo, 67 anni di Aquino; Francesca Russo, 38 anni di Aquino; Agostino Russo, 31 anni di Aquino; Renato Tupino, 50 anni di Sessa Aurunca; Pino Verderame, 62 anni di Mondragone; Concetta Villano, 46 anni di Carinola; Fabio Zanchini, 47 anni di Napoli.

L'inchiesta, condotta dai carabinieri di Sessa Aurunca, aveva portato nel 2011 a smascherare un'associazione a delinquere finalizzata alla frode assicurativa di cui facevano parte 4 medici, 3 in servizio presso l'Asl di Caserta ed uno presso l'Asl di Formia, e due titolari di agenzie di infortunistica stradale di Cellole. I sei, secondo la Procura, avrebbero effettuato le truffe mediante la produzione di falsa documentazione, anche sanitaria, comprovante il verificarsi di sinistri stradali, di fatto mai avvenuti o verificatisi tra le mura domestiche. Truffe che avvenivano con la complicità dei 39 imputati (il processo per l'associazione a delinquere si sta svolgendo al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere) che avrebbero fornito le testimonianze dei falsi sinistri.

Nel corso dell'udienza di oggi è stata stabilita la calendarizzazione per l'istruttoria dibattimentale con i carabinieri che effettuarono le indagini che saranno chiamati in aula per l'udienza fissata al prossimo 6 febbraio. Si sono costituite parti civili Allianz Assicurazioni, Sara Assicurazioni, l'Asl di Caserta, Zurich, UnipolSai, Reale Mutua Assicurazioni, Ina Assitalia, con i legali Caterina Torromacco, Cristiano Capurro e Michela Migliaccio. Nel collegio difensivo, tra gli altri, ci sono gli avvocati Camillo Irace, Gianluca Giordano, Andrea Balletta, Achille Rinforzi, Mario Sciarretta, Gianluca Di Matteo e Pasquale Monaco.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento