Truffa alle assicurazioni: in due tornano liberi

Erano ai domiciliari dopo l'inchiesta sui falsi incidenti che aveva portato a 20 arresti

La decisione del Tribunale del Riesame

Erano finiti ai domiciliari in seguito all'inchiesta che aveva portato a 20 arresti e 54 indagati per le frodi alle compagnie assicurative. Nella giornata di oggi il Tribunale del Riesame ha disposto l'immediata scarcerazione di Vincenzo Scalzone, 39 anni, e Luigi Scalzone, 44 anni, entrambi di Casal di Principe.

Il Tribunale della Libertà ha accolto il ricorso dell'avvocato difensore Mirella Baldascino annullando l'ordinanza di custodia cautelare emessa lo scorso 16 gennaio e disponendo la liberazione dei due.

L'indagine dei carabinieri aveva portato a scoprire l’esistenza di un sodalizio criminale, composto principalmente dai titolari di un’agenzia di infortunistica stradale, i quali, grazie alle false attestazioni di periti assicurativi compiacenti, sono riusciti a simulare incidenti stradali con danni a persone e cose, ottenendo dalle compagnie assicurative indennizzi per diversi milioni di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile schianto sulla Casilina: grave autista casertano I FOTO

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • Scuole superiori: ecco quali sono le migliori a Caserta e provincia

  • Il narcos casertano si pente e fa tremare la 'Ndrangheta

  • "Ora comando io, paga o ti blocco i carri". Arrestati 2 estorsori

Torna su
CasertaNews è in caricamento