Ucciso dal treno, identificata la vittima: riconosciuta dai vestiti

La salma sequestrata dall'autorità giudiziaria: è di un 31enne

E' di Michele Diana, 31enne di San Cipriano d'Aversa, il corpo ritrovato senza vita alla stazione Albanova. L'uomo è stato colpito da un treno in corsa, ed è stato riconosciuto dalla Polfer di Villa Literno grazie solamente all'abbigliamento che indossava. Immediatamente avvisati anche i familiari che hanno confermato gli indumenti che il 31enne portava quel giorno. Era stato già lanciato l'allarme della scomparsa fino alla tragica scoperta. Michele Diana era disoccupato e stava vivendo un periodo difficile ma nessuno ad oggi sa dire, con certezza, se si sia trattato di un incidente oppure di un gesto estremo.

L'uomo infatti è stato visto da alcuni residenti alla stazione e non è escluso che possa aver commesso un errore superando i binari. Sì perché è ormai uso comune utilizzare i binari per passare da una banchina ad un'altra, con il sottopassaggio che è praticamente inutilizzato da molti pendolari. La stazione è controllata ogni giorno e non è escluso che possa esserci qualche immagine di videosorveglianza che possa aver ripreso l'intera scena e che quindi possa fare chiarezza sull'intero accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il corpo adesso è disposizione dell'autorità giudiziaria e solamente nelle prossime ore sarà liberata la salma per l'ultimo saluto al 31enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le nuove leve dei Casalesi con a capo il figlio del boss: 18 arresti

  • Pentito svela la 'strategia del clan': "Bloccavamo gli imprenditori di Zagaria in cambio del 10% dell'appalto"

  • False ricette per intascare i soldi dall'Asl Caserta: chiuse le indagini per 14 persone

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Le confessioni in carcere del rampollo: “10mila euro al mese al padre ergastolano. Ha incontrato Zagaria a Modena”

  • Tragedia al ritorno dal mare: muore 19enne, grave il fratello

Torna su
CasertaNews è in caricamento