"Via i ticket sanitari". Il presidente annuncia la svolta: ecco la soglia necessaria

L'annuncio del governatore della Campania De Luca

Il ticket sanitario

Importanti novità in vista per la malandata sanità campana. Nella conferenza stampa di fine anno, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha fatto il punto sulla gestione di governo della sanità, trattando anche alcune tematiche care ai casertani.

In particolare il presidente ha ricordato la ripartenza del cantiere del Policlinico di Caserta e l’attivazione del nuovo pronto soccorso all’ospedale ‘Moscati’ di Aversa. Ma la notizia più attesa è un’altra: “E' allo studio l'abolizione del ticket per i redditi sotto i 26mila euro”, ha detto durante la conferenza il governatore.

De Luca ha poi snocciolato i risultati dei primi due anni di governo: “Abbiamo firmato pre-intese con le cliniche private e a gennaio chiuderemo con tutto il comparto accreditato. Un miracolo. Faremo contratti biennali a gennaio. Abbiamo stabilizzato un terzo dei precari. Era prevista la chiusura di molti ospedali, compresi molti di Napoli con l'apertura dell'Ospedale del mare: noi li abbiamo tenuti aperti. Abbiamo recuperato 300 milioni per la premialità e per marzo contiamo di averne altrettanti. Abbiamo concordato con il Governo uno stanziamento di 170 milioni per l'edilizia sanitaria. E' stato approvato il Piano ospedaliero, mancano solo i verbali di accordo con Roma per decretarlo”.

“Chiederemo 4mila nuovi posti di lavoro per il settore risolvendo il problema di bandire i concorsi riservando una quota alla stabilizzazione dei precari - sottolinea De Luca -. Stiamo lavorando per avere certezza sul debito: ad oggi ci sono richieste per 550 milioni di euro ma il debito a bilancio e' oltre tre miliardi. Avendo certezze potremo partire con le transazioni”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento