Terrorista stanato nel casertano ed espulso

Il tunisino di 32 anni è vicino agli estremisti salafiti

E' stato scovato nel casertano

Ritenuto vicino agli estremisti e ricercato in tTunisia. E' stato scovato in provincia di Caserta il cittadino tunisino di 32 anni espulso dal territorio nazionale per contiguità ad ambienti dell'estremismo islamico.

L'uomo, ricercato nel suo paese per appartenenza ad associazione terroristica, era stato segnalato nell'ottobre del 2017 nell'ambito di un'indagine internazionale di polizia in quanto componente di un gruppo di salafiti partiti dalla coste tunisine per raggiungere l'Europa.

Rintracciato in provincia di Caserta,è stato trattenuto al Centro di permanenza per il rimpatrio di Brindisi dal quale ha cercato di fuggire organizzando un tentativo di evasione di gruppo, sventato dal personale della struttura di accoglienza. Raggiunto dal provvedimento di espulsione del prefetto di Caserta, il cittadino tunisino è stato rimpatriato con volo diretto da Palermo ad Hammamet. Si tratta della 50esima espulsione con accompagnamento alla frontiera del 2018, la 287esima dal 1° gennaio 2015.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Prima uscita pubblica dei renziani: ecco chi ci sarà a Caserta

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

Torna su
CasertaNews è in caricamento