Terrorismo islamico: 43enne condannato ad 8 anni di cella

La sentenza della Corte d'Assise per il tunisino della moschea di San Marcellino

I guerriglieri dell'Isis

Associazione a delinquere con la finalità terroristica. E' questa l'accusa per cui è stato condannato ad otto anni di reclusione Mohamed Kamel Eddine Khemiri, tunisino di 43 anni residente a San Marcellino.

A riferire della sentenza della Corte d'Assise di Napoli è l'edizione casertana de Il Mattino. Il tunisino, frequentatore della moschea di San Marcellino, era arrivato in Italia da clandestino, ed era stato intercettato dai carabinieri mentre inneggiava all'Isis ed esortava altri musulmani ad entrare a far parte dello Stato Islamico dopo gli attentati di Parigi.

Khemiri da due anni è recluso all'interno del carcere di Santa Maria Capua Vetere.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

Torna su
CasertaNews è in caricamento