Tensostruttura comunale, rush finale per completare i lavori

Al suo interno potrà essere praticato qualsiasi sport

La tensostruttura di via della Resistenza

Al rush finale i lavori di riqualificazione della tensostruttura comunale ubicata nella scuola media di via della Resistenza a Lusciano. Una importante opera fortemente voluta dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Esposito che, dopo mesi di lavoro, finalmente viene portata a termine. Ci vorranno al massimo una ventina di giorni per poter ultimare i lavori e poi si potrà anche pensare ad una inaugurazione in grande stile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta di un progetto da 150mila euro che “ci ha portato ad avere un gioiellino per la nostra comunità – afferma l’assessore Marco Valentino, delegato allo Sport – con un finanziamento a tasso zero ottenuto dal credito sportivo. In questa tensostruttura praticamente si potrà fare sport sia durante l’orario scolastico che anche nel pomeriggio. E’ stata realizzata per ospitare calcetto, pallavolo e basket. Si tratta di una opera polivalente che doniamo alla comunità luscianese e a tutti coloro che vivono e sono appassionati di sport”. “E’ un’altra vittoria per la nostra amministrazione – afferma invece il sindaco Nicola Esposito – e presto ultimeremo altre opere che sono praticamente ad un passo dal diventare bene della città di Lusciano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

  • Sgominata la banda dei magazzinieri: arresti anche nel casertano

  • Schiavone: "La Provincia era un ente permeabile grazie a Ferraro e Cosentino"

  • Droga venduta al bar sull'asse Caivano-Caserta, 11 indagati

Torna su
CasertaNews è in caricamento