Tensione in maggioranza: Capasso ad un passo dalla rottura

Il consigliere si 'autosospende': il suo assessore diserterà la giunta

Il consigliere Rosario Capasso

Non c'è pace per la maggioranza al Comune di Aversa guidata dal sindaco Enrico De Cristofaro. In 24 ore il consigliere comunale Rosario Capasso ha prima lanciato messaggi di 'distacco' agli altri colleghi di maggioranza e poi annunciato la decisione di autosospendersi, evitando di partecipare alle riunioni ed ai consigli e non facendo andare anche il suo assessore, Gilda Emanuele, in giunta. 

Cosa è accaduto? Sembra che Capasso abbia iniziato a sollevare problemi relativamente alle tante concessioni di dehors che sono state rilasciate nelle ultime settimane e che sono venute alla ribata dopo il caso eclatante del sequestro del gazebo abusivo del locale di piazza Trieste e Trento di cui è socio anche Orlando De Cristofato, presidente di Forza Italia Aversa e figlio del sindaco. 

La vera diatriba. Ma le "voci di dentro" parlano anche di altro. Il nodo centrale che avrebbe portato Capasso a prendere le distanze dalla maggioranza, sarebbe stata la scelta del nuovo dirigente. Capasso, infatti, sarebbe propenso al ritorno di Pietro D'Orazio, col quale ha già avuto modo di lavorare durante l'amministrazione Sagliocco; ma nella maggioranza non c'è un'intesa massima. Anche perchè ci sarebbe anche un altro nome sul tavolo, Anacleto Motti, proposto dal vice sindaco Michele Ronza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento