Telefonate di notte e minacce di morte all'amico, rischia il processo

Il pm ha chiuso le indagini per un 49enne accusato di stalking

L'uomo è accusato di stalking

Minacce di morte proferite ai danni di una coppia di Caiazzo al telefono. Per questo motivo il pubblico ministero Maria Alessandra Pinto della Procura di Santa Maria Capua Vetere ha spiccato un avviso di conclusione delle indagini nei confronti di Giuseppe B., 49 anni di Ruviano, accusato di stalking nei confronti di un 41enne di Caiazzo. 

Secondo l'accusa l'indagato avrebbe contattato più volte, anche di notte, telefonato alla sua vittima offendendolo ripetutamente e minacciandolo di morte. "Sei un cornuto oggi ti ammazzo ... vengo a casa e ti ammazzo". Telefonate continue e pressanti che avrebbero provocato nella vittima uno stato di ansia e paura, al punto da fargli temere per la propria incolumità.

Circostanze che hanno portato la Procura della Repubblica a contestargli il reato di stalking per cui le attività investigative sono concluse. Adesso il pm ha avvisato formalmente l'indagato ed il suo difensore, l'avvocato Nello Sgambato, a produrre memorie difensive per giustificare una simile condotta, dopodiché valuterà se chiedere o meno il processo. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento