‘Furbetti’ della monnezza incastrati dalle fototrappole

I risultati dei controlli effettuati da polizia municipale e sindaco contro gli sversamenti di rifiuti

Nell’ambito del controllo del territorio e del contrasto allo sversamento illecito di rifiuti, nel corso della settimana il sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo, in compagnia del Comandante della Polizia Municipale Domenico Renga, ha compiuto sopralluoghi sulla rete stradale urbana.

Oggetto del controllo sono state via Lima e via Pintime: mentre in  parte di via Lima sono stati localizzati cumuli di rifiuti illecitamente abbandonati, in via Pintime si è potuta constatare un’effettiva diminuzione di tale fenomeno, anche grazie all’utilizzo delle fototrappole che hanno consentito di individuare i trasgressori e di scoraggiare i malintenzionati.

“Si tratta di sopralluoghi – ha dichiarato il primo cittadino – che vengono effettuati regolarmente dagli agenti della Polizia Municipale. Per quanto concerne via Lima, abbiamo già mobilitato gli uffici competenti per una efficiente e rapida bonifica. Quanto notato invece in via Pintime, ma che si sta quotidianamente registrando anche in altre arterie stradali, rappresenta una conferma positiva delle misure che abbiamo adottato in materia di lotta ai depositi illeciti di rifiuti”.

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento