Tenta di strangolare cliente nella sala slot, lascia il carcere dopo 4 mesi

Il Riesame ha disposto gli arresti domiciliari per Mario Froncillo. L'aggressione per una rapina

Follia nella sala slot

Arresti domiciliari per Mario Froncillo, 34 anni di Marcianise, accusato di aver tentato di rapinare un'altra persona con la quale stava giocando all'interno di una sala slot a Teverola.

E' stata questa la decisione del tribunale del Riesame che ha accolto la richiesta del suo difensore, l'avvocato Franco Liguori e sostituito la misura detentiva in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari. Froncillo era detenuto dallo scorso mese di aprile quando aveva aggredito il "collega di slot" per rapina, arrivandolo a strangolare davanti agli altri clienti della sala di videopoker, per sottrargli la somma di 150 euro. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientra dalle vacanze e si 'becca' 10mila euro col 'Gratta&Vinci'

  • L'ordine di morte di Sandokan: "I parenti dei pentiti devono morire"

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • L'imprenditore pentito accusa la sua rete di prestanome

  • Anatre abbattute a fucilate, beccati i cacciatori abusivi | FOTO

  • Tragedia in ospedale, bambina muore dopo il parto

Torna su
CasertaNews è in caricamento