Insultato sulla chat del calcetto, va al campo e spara: un ferito grave

Il pregiudicato fermato dai carabinieri: l'obiettivo dell'agguato è scampata al ferimento per l'intervento della vittima

Un fermo di indiziato delitto per tentato omicidio è stato eseguito dai carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Casal di Principe nei confronti di Nello Petito, 48enne pregiudicato di Casal di Principe per reati contro il patrimonio.

L’uomo all'interno di un campo di calcetto di San Cipriano d’Aversa, nella notte tra mercoledì e giovedì, ha sparato a Pietro Della Corte (40enne di Casal di Principe) mentre giocava a calcio, colpendolo all'addome con un colpo di pistola calibro 7.65 con matricola abrasa. 

La vittima è stata trasportata d'urgenza alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno e la prognosi é ancora riservata. 

Il motivo del gesto é riconducibile a frasi denigratorie e diffamatorie nei confronti di Petito su un gruppo WhatsApp a sfondo calcistico pronunciate da P.M., 38enne di Santa Maria Capua Vetere reale obiettivo dell'agguato a cui è scampato grazie all'intervento di Della Corte. 

Petito è stato associato presso casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Schianto mortale con l'Apecar, un morto sull'Appia

  • Camorra, chiesta la condanna per imprenditore accusato da Schiavone

  • Aggredisce i passanti, fermato dal campione di arti marziali

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Camorra, l’allarme della Dda: “Casalesi 2.0 più insidiosi del vecchio clan”

Torna su
CasertaNews è in caricamento