Spaccio di droga, scarcerato con 2 anni di anticipo

Il giudice ha disposto la liberazione di Barone: sarebbe dovuto uscire di galera nel 2020

La decisione del giudice di Napoli Nord

Condannato per droga a 4 anni complessivi con fine pena nel 2020 e scarcerato con due anni di anticipo. Il giudice Debora Ferrara del tribunale di Napoli Nord ha disposto la liberazione di Pasquale Barone, di San Marcellino. 

Il magistrato ha riconosciuto, su istanza dell'avvocato difensore Mirella Baldascino, la continuazione tra due sentenze passate in giudicato annullando, di fatto, il cumulo di pene per complessivi 4 anni. Barone è tornato in libertà già ieri sera. 

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento