Ordinanza "copia-incolla": scarcerati 11 arrestati per droga

Il Riesame annulla il provvedimento: tutti gli indagati tornano in libertà

Sono accusati di spaccio di droga

Riesame libera tutti. Sono stati tutti scarcerati gli 11 arrestati, tra cui anche un 43enne di Mignano Montelungo, lo scorso 30 aprile nell'ambito dell'inchiesta San Bartolomeo, sullo spaccio di droga in un quartiere popolare di Cassino. 

Secondo quanto riferisce FrosinoneToday il Tribunale della Libertà ha annullato l'ordinanza spiccata dal gip del tribunale di Roma per un "vizio di forma". Come si evince dalla motivazione dei giudici il gip   avrebbe 'copiato' le motivazioni del sostituto procuratore invece di esprimere una propria valutazione e questo, sempre secondo il Riesame, avrebbe reso nulla l'ordinanza di custodia cautelare. 

A tornare a piede libero sono stati quindi Antonio Morelli 60 anni di Cassino detto “Tonino”, Maria Spada 59 anni di Cassino detta “Zia Maria”, Guglielmo Morelli 31 anni di Cassino detto “Piccolo”, Angelo Morelli 22 anni di Cassino detto “Felice” o “Angioletto”, Flavio Lena 29 anni di Cassino, Antonio Tomassi 39 anni di Cassino detto “Toni”. Arresti domiciliari annullati per Valentina Pelagalli 26 anni di Cassino, Perla Onorati 37 anni di Cassino per spaccio, Antonio Badalone 43 anni di Mignano Montelungo per spaccio, Antonio Aniello 27 anni di Santi Cosma e Damiano per spaccio, Spada Silvana 47 anni di Cassino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folgorato durante i lavori in casa, operaio muore a 34 anni

  • TERREMOTO Trema ancora la terra nel casertano

  • Latitante arrestato in una villetta dopo un blitz di carabinieri e polizia

  • "Faccio una vita da 30mila euro al mese", la confessione al telefono del medico corrotto

  • TERREMOTO Scossa avvertita nel casertano

  • La vacanze dell'orrore: palpeggiata dal padre per un mese, ragazzina 13enne lo fa arrestare

Torna su
CasertaNews è in caricamento