Droga dall'Olanda per le piazze di spaccio casertane: 16 condanne

Il giudice ha inflitto 18 anni di carcere per Genny a Carogna: marijuana e funghetti sui tir dai Paesi Bassi

Tra i condannati anche Genny a Carogna

Un traffico di sostanze stupefacenti dall'Olanda alla Campania, in particolare funghetti allucinogeni e marijuana. Per questo motivo il giudice ha pronunciato 16 condanne in primo grado, tra cui quella per Gennaro De Tommaso, alias Genny a Carogna, che ha incassato 18 anni di carcere.

Il giudice ha poi inflitto: 8 anni ad Alessandro Caldiero; 7 anni e 4 mesi per il 26enne Pasquale D’Amore; 7 anni e 4 mesi per il 40enne Gennaro Cocozza; 7 anni e 4 mesi il 31enne Salvatore Scialò; 12 anni per il 29enne Mariano Esposito; 20 anni per il 35enne Giovanni Orabona; 8 anni e 8 mesi invece per Marco Contardo (32 anni); 11 anni e 4 mesi per Francesco Liccardi (34 anni); 11 anni e 4 mesi per Lucio Migliaccio (48 anni); 8 anni e 8 mesi per Guido Sorge (51 anni); 18 anni per Gaetano De Tommaso, 59 anni, zio di Gennaro; 8 anni e 8 mesi per Vincenzo Gravina, 48 anni; 6 anni per il 36enne Francesco Guarino, tutti napoletani.

Il giudice ha poi condannato a 3 anni Giuseppe Conte, 37enne di Grazzanise. L’antimafia non ha ritenuto provata per lui, difeso dall'avvocato Nello Sgambato, la partecipazione all’associazione criminale, ma solo il trasporto dello stupefacente dall’Olanda. Sono invece 4 gli anni incassati dal 48enne di Villa Literno Mario Cossentino, accusato di detenzione ai fini di spaccio.

Pene ben più lievi rispetto a quelle richieste dal pm della Dda che aveva invocato la condanna a 16 anni e 8 mesi per il 31enne Alessandro Caldiero, 12 anni a testa per Pasquale D’Amore, Gennaro Cocozza e Salvatore Scialò; 20 anni per Mariano Esposito e Giovanni Orabona; 14 anni e 4 mesi per Marco Contardo, Francesco Liccardi, Lucio Migliaccio e Guido Sorge; 20 anni a testa per Gennaro De Tommaso e lo zio Gaetano De Tommaso; 18 gli anni per Vincenzo Gravina, 48 anni, e 6 per il 36enne Francesco Guarino; 6 anni per Giuseppe Conte: 8 anni  per Mario Cossentino. 

Nel collegio difensivo, oltre all'avvocato Sgambato, sono stati impegnati, tra gli altri, gli avvocati Luigi Iannettone, Leopoldo Petrone, Antonella Regine, Sergio Mottola e Leopoldo Perone

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

  • Auto esce fuori strada e si schianta contro albero su viale Carlo III I GUARDA LE FOTO

  • Il tesoro del killer dei Casalesi: in 11 rischiano la condanna

Torna su
CasertaNews è in caricamento