Droga dai domiciliari: condanna per il pusher dei bambini

Il 41enne passava l'hashish attraverso una finestra della sua abitazione

Lo spaccio attraverso una finestra

Spaccio di hashish dalla finestra dell'abitazione dove si trovava sottoposto agli arresti domiciliari. Arriva lo "sconto" di pena per Sebastiano Noviello, 41enne di San Cipriano d'Aversa.

I giudici della Corte d'Appello di Napoli, accogliendo l'istanza dell'avvocato difensore Mirella Baldascino, hanno rideterminato la pena nei confronti di Noviello in tre anni di reclusione, in luogo dei 4 inflitti nel primo grado di giudizio.

Noviello venne arrestato nel dicembre del 2017 quando, in seguito a diversi servizi di appostamento da parte dei carabinieri, era stato notato un insolito via vai dalla sua abitazione. In particolare il blitz dei carabinieri era scattato dopo che venne appurato che tra i clienti c'era anche un ragazzino, all'epoca dei fatti appena dodicenne.

I militari riuscirono a ricostruire anche il modus operandi di Noviello, ai domiciliari e già gravato da precedenti per spaccio di droga. In particolare il pusher 41enne passava lo stupefacente attraverso una finestra al pian terreno della sua abitazione. Adesso per lui è arrivata la sentenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Beccati con un cinghiale di 100 chili in auto

  • Camion si ribalta, autostrada chiusa | FOTO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

  • Pistola in pugno rapinano automobilista del Rolex: caccia ai banditi

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Vento forte, pericolo nel casertano: c’è l’allerta

Torna su
CasertaNews è in caricamento