Spaccio di droga nei bar, fermati due cugini

In auto avevano anche un proiettile

Nella giornata di sabato, nell’ambito di servizi mirati al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanza stupefacente, personale del Commissariato di Aversa, diretto dal Primo Dirigente Vincenzo Gallozzi, ha effettuato diverse perquisizioni a Lusciano al termine delle quali venivano denunciati due cugini, Giuseppe N. e Davide N. rispettivamente di 26 e 20 anni. 

Durante l’attività di Polizia Giudiziaria, veniva ritrovato un proiettile calibro 357 Magnum GFL, nonché, ben occultata nell’auto, una cassettina contenente circa 40 grammi di hashish, materiale per il confezionamento della droga e la somma di 90 euro ritenuta provento dello spaccio. 

Dall’attività info investigativa emergeva che il ventenne aveva da poco iniziato l’attività illegale di vendita dello stupefacente, collocandosi nei pressi dei bar locali ed in pieno giorno. I due, espletati gli atti di rito e sequestrato il tutto, venivano segnalati in stato di libertà per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e detenzione abusiva di munizioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sandokan 'litiga' col pentito sull'omicidio di don Peppe Diana

  • Arrestato il patron della 'Clinica Pineta Grande'

  • Reddito di cittadinanza, sospiro di sollievo per 100mila beneficiari

  • Terribile schianto sulla Nola-Villa Literno: due feriti gravi

  • Bollo, sconto del 10% anche a Caserta: ecco come averlo

  • Svolta dopo l'esplosione nella palazzina: sequestrato l'intero impianto di serbatoi Gpl

Torna su
CasertaNews è in caricamento