Spaccio di cocaina, "mamma droga" torna a casa

Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari per la 56enne

La donna finisce ai domiciliari

Può ritornare a casa "mamma droga". Il gip Santoro del tribunale di Napoli Nord ha disposto la scarcerazione di Assunta Verde, 56enne di Aversa, arrestata un paio di settimane fa in seguito ad un blitz della polizia presso il suo appartamento durante il quale venne rinvenuto mezzo chilo di cocaina. 

Il giudice ha accolto l'istanza presentata dai difensori della donna, gli avvocati Mirella Baldascino e Giovanni Sibilio, e sostituito la misura cautelare in carcere con quella meno afflittiva degli arresti domiciliari, presso l'abitazione della figlia della donna.

Nei giorni successivi al blitz la polizia arrestò anche il figlio della 56enne, Luigi Capone (in un primo momento denunciato in stato di libertà) ritenuto come il principale indiziato per il mantenimento dello stupefacente. 


 

Potrebbe interessarti

  • Pericolo topi: ecco come scacciarli dalle vostre case

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Budget finito, ora tutte le analisi e le visite mediche saranno a pagamento

I più letti della settimana

  • Muore dopo lo schianto in autostrada al rientro dalle vacanze

  • Muore investito dall'auto pirata davanti al ristorante | LE FOTO

  • Le previsioni meteo per Ferragosto nel casertano

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • FORZA LUCREZIA Amici e familiari in preghiera per la 24enne

  • Schianto in moto, infermiere in prognosi riservata

Torna su
CasertaNews è in caricamento