Il sindaco torna completamente libero

Il Riesame ha revocato l'obbligo di firma per Martiello

Salvatore Martiello

Il sindaco di Sparanise Salvatore Martiello torna completamente libero. Dopo l'arresto e l'esilio oggi la decima sezione del tribunale del Riesame di Napoli, accogliendo l'istanza del suo avvocato Angelo Raucci, ha revocato anche la misura dell'obbligo di firma con la fascia tricolore "costretta" a recarsi quotidianamente presso le forze dell'ordine. 

Martiello è indagato per tentata induzione indebita nei confronti del presidente della Pro Loco per l'organizzazione degli eventi di Natale del 2017.  Secondo l'accusa, nonostante il ruolo istituzionale rivestito, avrebbe compiuto atti idonei, diretti in modo non equivoco a indurre il presidente dell'associazione Pro Loco di Sparanise (risultata aggiudicataria per la manifestazione di interesse indetta dal Comune di Sparanise per le festività natalizie 2017 - 2018, avente ad oggetto lo svolgimento di attività culturali e di intrattenimento), a coinvolgere in tale programma determinate ditte e ad assegnare di conseguenza alle stesse ditte somme di danaro.

Al diniego opposto dal presidente della Pro Loco alla realizzazione del programma elaborato dal primo cittadino di Sparanise, è stato revocato l’affidamento che è stato poi gestito direttamente dal Comune, con una spesa di un paio di migliaio di euro superiore rispetto a quella preventivata.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alle poste, i ladri ‘beffati’ dal direttore | FOTO

  • Poste Italiane cerca portalettere nel casertano, ma il tempo stringe

  • Muore ragazzino di 12 anni dopo essere stato investito in bici

  • Irruzione dei banditi in un altro ufficio postale

  • Rapina all'ufficio postale: polizia e carabinieri circondano la zona | LE FOTO

  • Fermato in un auto con un milione di euro di cocaina

Torna su
CasertaNews è in caricamento