CAMORRA Sindaco a giudizio. Il processo inizia a marzo

La decisione anche per la famiglia del boss Esposito

Il sindaco di Maddaloni Andrea De Filippo

Andrea De Filippo dovrà affrontare il processo per voto di scambio aggravato dall'articolo 7. Il sindaco di Maddaloni è stato rinviato a giudizio insieme ad altre sette persone, tra cui l'ex consigliera comunale Teresa Esposito, sorella del boss Antonio detto o' Sapunaro, dal giudice del tribunale di Napoli.Il processo inizierà il prossimo 27 marzo al tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

L'indagine riguarda le elezioni 2018: secondo la procura della Dda il sindaco avrebbe ottenuto l'appoggio di un imprenditore in cambio di 'controlli vessatori' ai danni di un concorrente nella distribuzione del gas. Un accordo facilitato, secondo l'accusa, dalla famiglia Esposito, finita a processo (2 fratelli e la mamma) insieme al sindaco. L'aggravante camorristica è dettata proprio dall'accordo col boss del clan Belforte. Nel collegio difensivo sono impegnati gli avvocati Dezio Ferraro, Franco Liguori, Massimo Trigari, Aldo Tagliafierro e Mario Corsiero

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ucciso per un'offesa a Zagaria", il manoscritto di Schiavone finisce nel processo

  • Auto si schianta contro i Ponti della Valle, morto 48enne | FOTO

  • Il vento abbatte le luminarie, alberi e pali della luce a terra | FOTO E VIDEO

  • Tutor sull'Asse Mediano, giudice annulla la multa per cartelloni e limite di velocità

  • Esplode bombola di gas in una palazzina | FOTO E VIDEO

  • Gioielli rubati, l'ispettore incastra il titolare del 'Compro Oro'

Torna su
CasertaNews è in caricamento