Nonnina sfrattata dal Comune

L’anziana di 84 anni viveva in un vecchio garage

Il sindaco di Casal di Principe Renato Natale, con un'ordinanza, sfratta da un'abitazione di via Marsala una nonnina di 84 anni. Il primo cittadino è stato costretto a sfrattare A.F., originaria di San Cipriano, dall'abitazione perché "viveva in ambienti non idonei, anche igienicamente".

Nella giornata di ieri infatti il responsabile del Settore Urbanistica ha constatato che la donna viveva in un vecchio garage che "non è più idoneo sotto il profilo statico". Per questo motivo il sindaco ha vietato l'utilizzo dell'immobile ed ha ordinato al proprietario, P.M. di Casal di Principe, e appunto alla nonnina di 84 anni, A.F., di provvedere alla messa in sicurezza della struttura per "assicurare la tutela della pubblica e privata incolumità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fatto sta che quella nonnina ora è senza un tetto dove poter dormire. Da un giorno all'altro si è ritrovata senza quello stesso tetto che per anni l'ha protetta. Un incubo, di cui deve necessariamente interessarsi anche il Comune.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bambino casertano di 3 anni trovato morto vicino al fiume

  • Coronavirus, donna contagiata a Santa Maria Capua Vetere

  • Coronavirus, contagiata una 16enne. Scuole chiuse: “Proroga inevitabile”

  • Pasqua in quarantena per il coronavirus. De Luca proroga l'isolamento

  • Muore 32enne in ospedale, effettuato il tampone

  • Coronavirus. Nuovi positivi a Capua, Francolise e Pietramelara

Torna su
CasertaNews è in caricamento