Il Comune lo sfratta, lui fa causa per diventare proprietario dell’area

Aveva realizzato uffici e la sede di una società di trasporti, ma per l'Ente ha occupato l'area di 1200 mq senza alcun titolo

Il Comune lo sfratta da un terreno occupato “senza titolo”, ma lui presenta un ricorso per chiedere la proprietà dell’area per usucapione. E’ la vicenda che vede coinvolto Pasquale Belforte che ad inizio maggio fu raggiunto dall’ordinanza firmata dal dirigente del Comune di Marcianise Gennaro Spasiano che gli ordinava di lasciare l’area di 1200 mq di via Peschiera in quanto la occupava abusivamente.

Ma Belforte, il 15 maggio, ha presentato un atto di citazione all’Ente chiedendo la dichiarazione di usucapione, cioè chiedendo di diventare il proprietario dell’area avendola avuta nel suo possesso per diversi anni. Ed effettivamente sette anni sono serviti solo al Comune di Marcianise per tentare di sfrattarlo. Il primo controllo fu effettuato nel 2011 quando la polizia municipale scoprì che erano stati effettuati lavori edili senza alcun permesso. Fu quindi emanata una ordinanza di ingiunzione e demolizione che però non è stata mai rispettata.

Nel 2016 la polizia municipale torna ad effettuare un nuovo controllo e verificano l’esistenza di un cassetto in legno completo di arredamento per uso ufficio con tanto di bagno. Anche in questo caso viene emessa una ordinanza di demolizione che precede l’ordinanza di sgombero firmata pochi giorni fa dallo stesso dirigente Spasiano (che aveva firmato gli atti anche del 2016) con la quale si intima ai due occupanti di lasciare il terreno entro 30 giorni. Ora si apre una nuova fase giudiziaria che per l’Ente sarà curata dall’avvocato Riccardo Ernesto Di Vizio, così come deciso dal dirigente Onofrio Tartaglione che ha firmato l’incarico.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

Torna su
CasertaNews è in caricamento