Sfrattate 17 persone e 15 cani: trasferiti anche un disabile e due bambini

L’abbattimento del centro polifunzionale. Sul posto anche Tartaglione (Terra di Idee): “C’è nodo legato alle future sistemazioni”

I vigili del fuoco al Centro polifunzionale di Marcianise

Diciassette persone costrette a lasciare gli alloggi abusivi e 15 cani bloccato dal servizio veterinario dell’Asl: è una mattinata molto difficile quella che si sta vivendo nella 167 a Marcianise dove è partita questa mattina l’azione interforze per arrivare all’abbattimento del Centro Polifunzionale occupando “contra legem” da persone senza casa. La situazione più delicata è quella di un disabile, per il quale è stato disposto il trasferimento dalle suore, e di una mamma con 2 bambini piccoli, per la quale è stata trovata una sistemazione fuori Marcianise.

Ma resta comunque il nodo degli altri nuclei familiari, come sottolinea anche Alessandro Tartaglione, coordinatore del movimento Terra di Idee, che sta seguendo da questa mattina le operazioni di sfratto: “Lo stabile, di proprietà Iacp, non aveva destinazione abitativa ed è stato occupato abusivamente nel tempo da diversi nuclei familiari di Marcianise - afferma - Si tratta di famiglie al limite della sussistenza con gravi disagi di carattere sociale. Oltre ad una persona anziana su una sedia a rotelle, ci sono due minori ed il coniuge di una persona ristretta in carcere. Quasi tutti sono seguiti dagli assistenti sociali comunali. Siamo sostanzialmente d'accordo con l'abbattimento dell'immobile perché è fatiscente e pericoloso. Siamo però altresì convinti che tutti, specialmente le persone svantaggiate, hanno diritto ad una casa. Stamane siamo andati sul posto per comprendere come saranno sistemate le persone che stanno per essere sfrattate. Seguiremo la vicenda e gli sviluppi anche nelle prossime settimane”.

Il Comune, stando a quanto raccolto sul posto, sarebbe anche disponibile a sostenere economicamente il fitto di una nuova casa per un breve periodo (si parla di tre mesi) ma il nodo cruciale è che per queste famiglie, con poche garanzie (a volte nulle) diventa complicato trovare qualcuno che gli fitti un’abitazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La ‘Dea Bendata’ bacia il casertano: vincita record al Lotto

  • Beccati con i colombacci appena abbattuti, nei guai coppia di bracconieri | FOTO

  • Torna il maltempo: allerta della Protezione civile nel casertano

  • Fiumi di cocaina nel casertano, mano pesante della Dda: chieste 57 condanne

  • Muore dopo incidente a scuola, un testimone ha visto Gerardina pochi minuti prima della caduta

  • Sparatoria con la polizia, il 'finto militare' può essere processato

Torna su
CasertaNews è in caricamento