Scoperta maxi discarica di rifiuti speciali, due imprenditori nei guai

I carabinieri del Noe hanno sequestrato l'area: trovati 1000 mc di 'monnezza'

La 'Terra dei fuochi' continua ad essere destinazione per i rifiuti. I Carabinieri del Noe di Caserta, come riporta l’agenzia Askanews, hanno scoperto in una zona commerciale del comune di Capua, un'area di circa 2000 metri quadri di pertinenza di due aziende specializzate nella lavorazione del legno, con ammassate diverse tipologie di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi pari a circa 1000 metri cubi. 

Nel materiale di risulta c'era plastica, scarti di falegnameria, materiale ferroso, taniche contenenti residui di materiale collante e residui di solvente, pneumatici fuori uso, serbatoi di gpl per veicoli fuori uso, macchinari per uso ospedaliero fuori uso, bancali di contenitori metallici con residui di vernici e resine, un cassone metallico colmo di segatura, pezzi di condotte in alluminio, cumuli di inerti da demolizioni, frigoriferi fuori uso, il tutto in assenza di titoli autorizzativi. 

I responsabili dell'area sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per smaltimento illecito di rifiuti. Il valore complessivo dei sequestri odierni ammonta a circa 200.000 euro.

Potrebbe interessarti

  • Maschera rigenerante per capelli secchi e crespi: la ricetta della nonna

  • Quanto tempo bisogna aspettare per fare il bagno dopo aver mangiato?

  • Trucco illuminante: ecco la nuova tecnica e come applicarla

  • Bigiotteria e argento come nuovi in 5 minuti. Il metodo a costo zero

I più letti della settimana

  • Un impero da 300 milioni di euro sequestrato all'imprenditore in odore di camorra

  • Pentito non attendibile, dissequestrato l'impero milionario dell'imprenditore calzaturiero

  • Blitz dei carabinieri nel rione con cani ed elicotteri | FOTO

  • Tragedia sulla provinciale: muore motociclista

  • Affiora cadavere in mare, dramma sulla spiaggia

  • Rolex e Pandora falsi, arrestato orafo del Tarì

Torna su
CasertaNews è in caricamento