Secondo raid dei vandali al comitato elettorale della Lega

La denuncia del candidato a sindaco Golia: "Andiamo avanti per la nostra strada"

I danni precedenti al comitato elettorale di Francesco Baldi

Ancora un raid vandalico ai danni del comitato elettorale di Francesco Baldi, candidato al consiglio comunale di Aversa con la lista della Lega a sostegno di Gianluca Golia

A darne notizia è lo stesso candidato sindaco che ha condannato "fortemente l’atto vandalico, d’altronde il secondo in pochi giorni, compiuto da ignoti alla sede del comitato elettorale del candidato al consiglio comunale Francesco Baldi, che mi sostiene in questa avventura politica con la lista della Lega. Già telefonicamente ho espresso tutta la mia solidarietà al candidato Baldi, ma voglio dire con forza che quanto successo non scalfisce minimamente la nostra forza di volontà. Il confronto elettorale è il sale della democrazia e per questo occorre avere rispetto per tutti quelli che, col loro impegno, si spendono per il bene comune. Andiamo avanti per la nostra strada, senza paura", conclude Golia.

Si tratta del secondo episodio vandalico in pochissimi giorni per il candidato leghista. Appena due giorni fa, infatti, Baldi si era ritrovato con l'insegna del comitato elettorale danneggiata nella notte.  

Potrebbe interessarti

  • Invasioni di formiche? Ecco alcuni consigli per eliminarle

  • Clownterapia a Caserta: la missione degli 'angeli' dei bambini travestiti da clown

  • Sì alla detox, ma non d'estate. L'esperta: "Vi spiego perché"

  • Piscine interrate: tipologie e costi

I più letti della settimana

  • L'abbraccio col papà, il bacio a Carolina: Alfonso Golia si scioglie per la vittoria I FOTO

  • Sequestrati 70 chili di cozze: maxi multa per 4

  • Ufficiale il nuovo consiglio comunale: tutti gli eletti di Aversa

  • Si dà fuoco in auto, carabiniere eroe la salva tra le fiamme | LE FOTO

  • Tribunale "sgomberato" per l'arrivo del boss dei Mazzacane

  • Schiuma bianca a mare nella prima domenica di caldo

Torna su
CasertaNews è in caricamento