Secondo raid in 3 giorni al Progreditur | LE FOTO

Il commento amaro della US Marcianise: "Siamo terra di nessuno"

Secondo raid in pochi giorni allo stadio Progreditur di Marcianise. Nel corso della notte i banditi sono tornati in azione all'interno della struttura sportiva per rubare i cavi di rame presenti vicino agli impianti.

L'episodio è stato denunciato dalla stessa società US Marcianise che attraverso la propria pagina Facebook commenta "Siamo terra di nessuno". Una frase amara che arriva dopo l'azione nella notte di giovedì quando i banditi avevano portato via un defibrillatore ed un compressore mentre erano stati tranciati i cavi delle torri faro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mani massacrate a martellate: un casertano tra i picchiatori del gruppo Contini

  • La speranza è finita: Fioravante è stato trovato morto

  • Cenerentola chiude, l'addio in una lettera: "50 anni bellissimi"

  • Il figlio non torna a casa, papà lo trova con gli amici e accoltella un 16enne

  • Blitz di Luca Abete a Marcianise dopo il servizio sul reddito di cittadinanza

  • Traffico in tilt all'uscita di Caserta Sud

Torna su
CasertaNews è in caricamento