"Il sindaco era l'anello di congiunzione tra Zagaria e Cosentino"

Nicola Schiavone, figlio di Sandokan, inguaia l'ex primo cittadino

Nicola Cosentino e Michele Zagaria

"Michele Griffo era l'anello di congiunzione tra Michele Zagaria e Nicola Cosentino". È quanto ha riferito Nicola Schiavone nel corso del processo Jambo nel delineare i rapporti tra l'ex sindaco di Trentola Ducenta e il boss dei Casalesi.
Un rapporto d'amicizia che si traduceva in appoggio politico per il primo ed in appalti garantiti ad imprese di sua fiducia per il secondo. Per questo il pm della Dda Maurizio Giordano ha annunciato il cambio dell'imputazione per Griffo da concorso esterno a associazione di stampo mafioso. Insomma la posizione di Griffo si fa più pesante alla luce delle accuse lanciate da Schiavone.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Minacce shock ad una candidata. Ora partono le denunce

  • Video

    Abbattimento allo stadio, traffico in tilt anche per un errore nell'ordinanza | VIDEO

  • Cronaca

    Tradito da 2 amici li fa indagare: gli stavano togliendo tutti i beni

  • Cronaca

    Imprenditore ucciso: subito i testimoni oculari in aula

I più letti della settimana

  • Chef della Movida casertana picchiata con pugni e mazze

  • A Pineta Grande una tecnica all'avanguardia per la colonscopia

  • Omicidio in clinica: soffocato con l'ovatta mentre dorme

  • Assalto armato alle Poste in pieno giorno

  • Falsi incidenti, la Procura chiede il processo per 67 indagati

  • Colpo da 100mila euro alle Poste, dipendente colto da malore

Torna su
CasertaNews è in caricamento