Di Rosa 'collabora' e chiede l'abbreviato: scarcerato dopo 4 mesi

Il giudice ha disposto gli arresti domiciliari

Le sigarette di contrabbando sequestrate dalla Finanza

Sono stati concessi gli arresti domiciliari ad Antonio Di Rosa, arrestato lo scorso ottobre insieme al fratello Nicola (anche lui già scarcerato) ed altre persone in quanto ritenuto tra i membri di spicco della vasta associazione criminale che smerciava quintali di sigarette di contrabbando nell’area adiacente i famigerati “Palazzi Cirio” di Mondragone.

Gli inquirenti avevano proceduto ad una lunga ed articolata indagine al fine di individuare i responsabili e smantellare quella che si era rivelata essere un’organizzazione piramidale molto ben strutturata,con una accurata ripartizione dei compiti e con punti vendita al dettaglio che si approvvigionava della merce da fornitori dell’area napoletana e casertana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gip del Tribunale di Napoli ha deciso di accogliere l’istanza difensiva avanzata dagli avvocati Luigi Iannettone e Luigi Mordacchini e concedere anche al Di Rosa Antonio, gli arresti domiciliari. La difesa ha rilevato l’atteggiamento collaborativo dell’imputato (che tra l’altro ha avanzato richiesta del rito abbreviato) e sulla possibilità del Di Rosa di essere ospitato presso un’abitazione in uso a parenti, ubicata lontano dai luoghi di commissione del reato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Confiscato un tesoro da 22 milioni di euro all'imprenditore 'amico' dei Casalesi

  • Schianto frontale tra due auto, conducenti gravi in ospedale | FOTO

  • L'ombra dei servizi segreti all'incontro tra Zagaria e l'ex capo del Dap

  • Va a caccia col porto d'armi scaduto, condanna "mini" per 67enne

  • Pensioni minime a 1000 euro. De Luca: "Una giornata storica"

  • Tre casertani positivi al tampone per il coronavirus

Torna su
CasertaNews è in caricamento